Ciao, mi chiamo Maria Grazia, sono nata nel 1961 (leone), ho cominciato prestissimo a creare ... a sei-sette anni facevo le prime "giacchine" per le bambole (sciarpette con due buchi per infilare le braccia) .... poi fiori di carta, portamatite o portafiori con le mollette di legno, ricamo e maglie, tante maglie .... anche ora le idee sono tantissime, purtroppo il tempo è poco ma riesco lo stesso a ritagliarne durante la giornata per "liberarle" ....

mercoledì 30 novembre 2016

Borse con astuccio

Queste borse sono fatte con la stessa tecnica di quella che avevo fatto qui: cuciture inglesi, angoli alla base, astuccio con cordoncino e bottoncino a pressione per attaccarlo ai manici della borsa. Ho utilizzato dei tessuti diversi, degli scampoli che avevo acquistato a poco prezzo perché avanzi di magazzino...questo sotto è un tessuto leggero, sembra cerato ma è ruvido, non lucido, è idrorepellente...
...questo a quadretti è un tessuto di lana, molto leggero, non è stato facile lavorarlo perché sfilacciava molto e abbastanza scivoloso, ho dovuto imbastire tutto, proprio tutto; nella doppia cucitura della cerniera sono riuscita a nascondere il tessuto sfilacciato....
...questo sotto è un tessuto particolare, molto resistente, sembra quasi sintetico, non ho capito bene di cosa si tratta, abbastanza facile da cucire, si stropiccia molto facilmente ma è molto bello; purtroppo dalla foto non si capisce bene il colore, è una sfumatura di verde tendente al marrone, con le righine azzurro e grigio...
...anche queste borse saranno messe in vendita l'8 dicembre al Centro Polifunzionale di Vela (Trento) in occasione della mostra per la raccolta fondi per le Missioni...

venerdì 25 novembre 2016

Gnometti in arrivo

Oggi pubblico le foto di una decorazione che da parecchio tempo avevo progettato e in vista del prossimo mercatino per la raccolta fondi per le Missioni, ho trovato il tempo per farla... e così, tappo dopo tappo, pallina dopo pallina, mi sono trovata circondata da questi gnometti....
...sono fatti con tappi di sughero e pezzi di nastro colorato per il corpo, palline di legno profumate per la testa, avanzi di finto pelo per peluche per la barba, perle di legno per il naso, ritagli di pannolenci e carta-feltro per il cappello, piccole decorazioni (quelle rosse sono pezzetti di fiocchi di neve) e un vecchio pezzo di manico di chissà cosa che Guido ha pazientemente ritagliato per fare le basi...
...questi gnometti saranno messi in vendita l'8 dicembre al Centro Polifunzionale di Vela (Trento) in occasione della mostra per la raccolta fondi per le Missioni.
Con questo post partecipo a
grab button for Africreativa

lunedì 21 novembre 2016

Forme tessili 3D

Dopo il rientro dalle vacanze (per me cadono sempre nel periodo freddo) ho trovato l'occasione per un corso particolare di forme tessili 3D, organizzato da Laura, titolare della merceria "I Fili di Penelope" (Trento) e tenuto dalla bravissima Tamara Mambrini. Questo è quello che ho prodotto:
...la stella di Natale fatta con la tecnica forme tessili 3D, applicata alla sfera decorata con tulle, fiori di pizzo, perline.....
...dovrei ancora terminare la decorazione con le perline e qualche altra applicazione, ma mi piace molto anche così e non aggiungerò molto...

venerdì 21 ottobre 2016

Tortellette salate

In frigo avevo della pasta sfoglia pronta ma non volevo fare la solita torta salata, ne è uscito qualcosa di più leggero, più veloce...
Ingredienti per 12 tortellette:
una confezione di pasta sfoglia
un cespo di radicchio rosso lungo
una o due fette di prosciutto cotto tagliato grosso
formaggio grana trentino
formaggio emmental
pomodorini ciliegini o datterini piccoli
un uovo

Avevo la pasta sfoglia di forma rotonda, l'ho stesa e tagliata in 12 quadrati anche se alcuni vengono un po' arrotondati (con la pasta sfoglia di forma rettangolare ne vengono di più); ho preso gli stampi per i muffin, ho inserito un pirottino di carta e in ognuno ho messo un quadretto di pasta sfoglia, allargandola un po' con le mani per fare in modo che foderasse bene il pirottino.
In una terrina ho messo il radicchio tagliato a listarelle fine fine, il prosciutto e il formaggio tagliati a piccoli dadini, i pomodorini (sono gli ultimi che ho appena raccolto nel mio orticello) tagliati a ½ o ¼ o comunque pezzetti piccoli senza però spappolarli e l'uovo e ho mescolato bene bene il tutto. Non ho messo il sale perché il salato uscirà dal prosciutto e dal formaggio in fase di cottura.
Ho messo un cucchiaio abbondante del composto nelle formine di pasta sfoglia e infornato il tutto in forno caldo 180° per 25-30 minuti circa in forno ventilato (meglio verificare sulla confezione della pasta sfoglia i consigli di temperatura e tempi di cottura ma non usare la temperatura massima perché questi tortini sono piccoli, si rischia di bruciarli, e piuttosto farli cuocere più a lungo).

Sono buoni sia caldi che freddi e vanno bene sia per accompagnare un secondo piatto sia come antipasto, ma anche da soli come stuzzichino.

giovedì 13 ottobre 2016

Borsa con astuccio

Da parecchio tempo avevo in mente una borsa di tela da usare durante l'estate o per le piccole spese, una bella borsa non troppo grande né troppo piccola e con qualcosa di diverso dalla solita tasca per metterci le chiavi, il telefonino, il portafoglio.....ed ecco quello che sono riuscita a cucire....
...il tessuto lo avevo acquistato all'ultima fiera di Bolzano, Kreativ, un bel cotone resistente; la misura finita è di 48 x 35 cm. con la base con gli angoli...
...tutte le cuciture, sia della borsa che dell'astuccio, non sono a vista ma sono ribattute, all'interno di una seconda cucitura (la cosiddetta cucitura inglese) così si evitano quegli antipatici sfilacciamenti e ha una bella rifinitura...
 ...ho cucito direttamente nell'astuccio il laccetto, lungo abbastanza perché l'astuccio possa rimanere nella borsa, appoggiato in fondo e facilmente recuperabile...
 ...e agganciato alla maniglia con un bottoncino a pressione in modo da poterlo staccare facilmente; volendo l'astuccio può contenere la borsa stessa ripiegata...

sabato 8 ottobre 2016

Scaldacollo

Quest'anno il mio contratto di lavoro è terminato un mese e mezzo prima degli anni scorsi per cui ho più tempo per organizzarmi per creare qualcosa per il mercatino del mio rione per raccolta fondi per le Missioni e per i regali di Natale; ecco una delle realizzazioni per il mercatino:
...uno scaldacollo color senape (un colore molto di tendenza quest'anno) con un punto molto semplice che ho già utilizzato in alcuni scaldacollo lo scorso anno e che mi piace tantissimo... dalla foto non si vede molto, ma è largo e si mette doppio intorno al collo ed è molto caldo...

domenica 2 ottobre 2016

Lago di Santa Colomba

1° ottobre, una bellissima escursione nei dintorni di Trento; la partenza è da Villamontagna, sulla collina ad est di Trento e si seguono le indicazioni prima per il monte Calisio e poi per il lago di Santa Colomba.
...salvo qualche breve salita, tutto il percorso è con saliscendi molto tranquilli...
 ...lungo il percorso troviamo molti fiori...
...questi sotto sono molto piccoli, 1/2 cm circa di diametro...
 ...e poi i classici simboli dell'autunno: le castagne....
...i funghi...
...bellissimo questo "fungo dell'inchiostro", con tutte quelle squamette bianche che sembrano piccoli pini imbiancati dalla neve....
 ...bacche rosse di ogni tipo....
 ...il ginepro....
...e poi il canneto all'arrivo al Lago di Santa Colomba....

giovedì 18 agosto 2016

Laives - Pietralba ...

... e ritorno, in mountain-bike... Da quanto tempo non aggiorno il mio blog!!!! Tra lavoro e problemi famigliari mi è mancato proprio il tempo, anche se qualche piccolo lavoretto lo ho prodotto e fatto anche parecchi giri con la bici.... e riprendo il blog proprio con un bel giro in m-bike. La partenza è da Laives (BZ) e si sale lungo la valletta del rio di Vallarsa...
... e si sale ...
... si sale ...
 ... fino ad arrivare a Nova Ponente...
... poi si sale ancora lungo il sentiero E5 verso il Santuario di Pietralba...
 ... breve sosta e in poco tempo si scende al vicino eremo di S. Leonardo..
 ... il panorama dall'eremo verso Nova Ponente...
 ... e poi in discesa fino a Laives; appena il tempo di caricare le bici sulla macchina e comincia subito a piovigginare.....

martedì 26 aprile 2016

ciclabile Rovereto-Riva

Dopo un paio di uscite di allenamento con la bicicletta, come sempre sulla ciclabile da Trento verso nord o verso sud, lunedì 25 io e Guido abbiamo deciso di provare la mia nuova m-bike a pedalata assistita, sulla ciclabile da San Giorgio di Rovereto a Riva del Garda. Il percorso è abbastanza regolare, con piccoli sali-scendi verso Mori e il lago di Loppio, con una bella salita verso il passo di S. Giovanni e su quella salita l'aiuto elettrico della bici l'ho sfruttato, anche se al minimo...
...poco più avanti abbiamo subito una bellissima vista sulla cittadina di Torbole e il Lago di Garda...
...in lontananza intravediamo Riva del Garda, la nostra meta...
...e in basso Torbole, con il traffico che ci accompagnerà fino a Riva del Garda...
...Riva del Garda è sempre bellissima da visitare ma era letteralmente invasa dai turisti per cui, dopo una breve sosta per un gelato abbiamo ripreso la strada del ritorno...
Nonostante la giornata soleggiata, la temperatura era un po' fresca. La prova bici è andata benissimo; ho usato al minimo l'aiuto elettrico, ma è quell'aiuto che mi ha dato la possibilità di fare alcune salite senza sforzo eccessivo perché mi manca ancora un po' di allenamento...

martedì 5 aprile 2016

In Paganella con le ciaspole

Sabato era una bella giornata, calda, ormai è primavera; prima di riprendere in mano le bici io e Guido abbiamo fatto un'ultima uscita con le ciaspole sulla neve. 
Ad Andalo abbiamo preso la cabinovia ....
...e dall'arrivo abbiamo iniziato la salita verso Cima Paganella....
...lungo la salita....
...la cima ormai vicina...
...Trento vista dalla cima...
...ex rifugio Cesare Battisti...
 ...la vista sulle cime del gruppo del Brenta....
...e rientro alla stazione della cabinovia con ritorno ad Andalo....un bel giro, una giornata calda ma la camminata un po' appesantita dalla neve ormai molle e bagnata...